Fatti di rilievo

Fatti di rilievo del primo trimestre 2014 e successivi

Deliberazioni del Consiglio di Amministrazione del 9 aprile 2014

Il Consiglio di Amministrazione di EXOR S.p.A. del 9 aprile 2014 ha deliberato di proporre all’Assemblea Ordinaria degli Azionisti la distribuzione di un dividendo di € 0,3350 a ciascuna azione, per un totale di massimi € 74,5 milioni. I dividendi proposti saranno posti in pagamento il 26 giugno 2014 (stacco cedola in Borsa il 23 giugno 2014) e saranno corrisposti alle azioni in conto alla data del 25 giugno 2014 (record date). I dividendi saranno versati alle azioni che saranno in circolazione, escluse quindi le azioni direttamente detenute da EXOR S.p.A.

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deliberato di proporre all’Assemblea degli Azionisti il rinnovo dell’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie. Tale autorizzazione consentirebbe di acquistare sul mercato, per 18 mesi dalla delibera assembleare, azioni per un numero massimo tale da non eccedere il limite di legge, per un esborso massimo di € 450 milioni.

Il Consiglio di Amministrazione, nell’ambito della strategia già intrapresa di allungamento del proprio debito, e al fine di dotare EXOR di nuove disponibilità finanziarie per il perseguimento delle proprie attività, ha deliberato la possibilità di emettere entro il 31 marzo 2015 uno o più prestiti obbligazionari, per un importo complessivo non superiore a € 1 miliardo, o equivalente in altra divisa, da collocare presso investitori istituzionali in forma pubblica, o direttamente in forma di piazzamenti privati. A seguito della decisione, che garantisce flessibilità a EXOR, la società valuterà di volta in volta le opportunità offerte dal mercato determinando scadenze e ammontare delle eventuali emissioni.

Infine, il Consiglio di Amministrazione è stato informato che Shahriar Tadjbakhsh, Chief Operating Officer di EXOR, lascerà il suo incarico, mantenendo le attuali funzioni fino all’inizio del mese di luglio.

Dividendi e distribuzioni di riserve incassati

Di seguito sono esposti i dividendi deliberati da alcune partecipate e incassati da EXOR e EXOR S.A. che saranno contabilizzati nel secondo trimestre 2014:

  Data   Dividendo  
Partecipata Incasso   Unitario Totale (€/ml)  
CNH Industrial N.V. 30-apr-14
€ 0,2 73,4  
Incasso di competenza EXOR       73,4  
           
Gruppo Banca Leonardo S.p.A. 06-mag-14
€ 0,12 5,5 (a)
Incassi di competenza EXOR S.A.       5,5  
(a) € 4,8 milioni saranno contabilizzati in diminuzione del valore di carico della partecipazione in quanto distribuiti con prelievo dalle riserve di capitale.

Progetto di ristrutturazione e aumento del capitale sociale di Sequana S.A.

In data 10 aprile 2014 Sequana S.A. ha comunicato un importante progetto di ristrutturazione operativo e finanziario. In particolare, Sequana ha siglato un accordo con le banche finanziatrici che definisce i termini e le condizioni di una importante ristrutturazione dei debiti finanziari e delle linee di credito, accompagnata da un aumento di capitale di € 64 milioni. I tre principali azionisti di Sequana (tra cui EXOR) si sono impegnati, in proporzione alle rispettive quote, a:

  • sottoscrivere l’aumento di capitale per un ammontare massimo di € 30,5 milioni (di cui € 11,1 milioni a carico di EXOR);
  • garantire la sottoscrizione dei restanti € 33,5 milioni dell’aumento di capitale, in caso di mancata sottoscrizione da parte del mercato (quota EXOR pari a € 12,2 milioni).

I risultati di tale aumento di capitale non sono ancora noti.

Business Plan di Fiat S.p.A. e CNH Industrial N.V.

Fiat S.p.A. e CNH Industrial N.V. hanno presentato ad analisti ed investitori istituzionali, rispettivamente in data 6 e 8 maggio 2014, i propri Business Plan per il 2014-2018.

Deliberazioni dell’Assemblea degli Azionisti del 22 maggio 2014

L’Assemblea degli Azionisti di EXOR del 22 maggio 2014 ha deliberato la distribuzione del dividendo, nonché il rinnovo dell’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni EXOR, così come proposto dal Consiglio di Amministrazione del 9 aprile 2014. Risulta inoltre revocata, per la parte non utilizzata, la delibera di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie adottata dall’assemblea del 30 maggio 2013.
 
Infine, la medesima Assemblea degli Azionisti ha approvato la Relazione sulla Remunerazione ai sensi dell’art. 123-ter del D.Lgs. 58/98.

Commercial Register No.64236277 Legal notes | Credits