Evoluzione prevedibile della gestione

EXOR S.p.A. prevede per l’esercizio 2015 un risultato positivo.

A livello consolidato l’esercizio 2015 dovrebbe evidenziare risultati economici positivi che, peraltro, dipenderanno in larga misura dall’andamento delle principali società partecipate. Di seguito sono esposte le previsioni dalle stesse formulate (predisposte in base agli IFRS) e riportate nei rispettivi documenti finanziari al 31 dicembre 2014.

FCA

FCA indica i seguenti obiettivi per il 2015:

  • Consegne a livello globale in un intervallo compreso tra 4,8 e 5,0 milioni di veicoli;
  • Ricavi di circa € 108 miliardi;
  • EBIT, escluse le eventuali componenti atipiche, in un intervallo compreso tra € 4,1 e € 4,5 miliardi;
  • Utile netto, escluse le eventuali componenti atipiche, in un intervallo compreso tra € 1,0 e € 1,2 miliardi, con un utile per azione (EPS - calcolato considerando la conversione del prestito obbligazionario convertendo al numero minimo di 222 milioni di azioni) in un intervallo compreso tra € 0,64 e € 0,77;
  • Indebitamento netto industriale compreso in un intervallo tra € 7,5 e € 8,0 miliardi.

Gli importi di cui sopra non includono alcun impatto derivante da operazioni relative a Ferrari annunciate da FCA nel corso del 2014.

CNH Industrial

CNH Industrial si attende un miglioramento della redditività dei Veicoli Commerciali e delle Macchine per le Costruzioni, unito alle misure strutturali per il miglioramento dei costi previste nel Programma di Efficienza del Gruppo ora estese alle Macchine per l’Agricoltura. Queste azioni consentiranno di attenuare, ma non compensare completamente, l’impatto negativo del permanere di un contesto di mercato difficile nel comparto agricolo e l’impatto del recente significativo apprezzamento del dollaro USA verso le altre valute in cui CNH Industrial svolge i suoi business, permettendo alla stessa di mantenere il margine operativo, a meno di ulteriori peggioramenti valutari al di fuori degli Stati Uniti rispetto agli attuali livelli dei cambi.

C&W Group

Nel 2014 la domanda da parte degli operatori ha continuato a caratterizzare il mercato del real estate. Il continuo sforzo di C&W Group nel supportare i clienti con i propri servizi a tutto tondo e con le proprie risorse ha permesso di migliorare la propria presenza globale incrementando l’attività rispetto all’anno precedente. Nell’ipotesi che l’attuale trend positivo sia confermato, C&W Group prevede per il 2015 di continuare positivamente l’attività in linea con quanto conseguito sino ad ora. In particolare, la crescita dell’occupazione negli Stati Uniti dovrebbe aumentare la domanda di spazi, in un contesto di mercato con bassa disponibilità, con conseguenti  bassi tassi di superfici sfitte e un rialzo dei canoni di locazione.

Inoltre, la consistente performance finanziaria, e il rifinanziamento della Senior Credit Facility su base unsecured, forniscono a C&W la flessibilità necessaria per cogliere eventuali opportunità nelle città a livello globale che C&W Group considera strategiche.

Almacantar

Nel 2014 Almacantar ha proseguito nella sua attività di riqualificazione di Centre Point e nel gennaio 2015 sono cominciati i lavori di ristrutturazione che si prevede dureranno 27 mesi con termine nell’aprile 2017. Nel novembre 2014 Almacantar ha presentato una variante al progetto  Marble Arch Tower/Edgware Road, di cui aveva già ottenuto le concessioni edilizie necessarie nel luglio 2014, che è stata approvata dagli enti competenti nel febbraio 2015.

Il mercato immobiliare londinese dovrebbe rimanere stabile grazie alla continua richiesta di spazi in locazione da parte degli operatori e all’interesse da parte degli investitori istituzionali. In tale contesto, Almacantar prosegue nella massimizzazione della redditività degli immobili prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione. Inoltre, è intenzionata a incrementare ulteriormente il proprio portafoglio esaminando nuove opportunità di investimento.

Almacantar prevede un risultato positivo per l’esercizio 2015.

Juventus Football Club

Nel corso della prima fase della Campagna Trasferimenti 2014/2015 Juventus Football Club ha destinato significative risorse per rafforzare ulteriormente la rosa della Prima Squadra, trattenere i talenti già in organico e porre le basi per i futuri inserimenti di giovani di ottime prospettive.

Conseguentemente, il risultato dell’esercizio che chiuderà il 30 giugno 2015 è previsto ancora negativo e sarà influenzato dagli incrementi dei costi relativi alla gestione sportiva e dalle variazioni, anche rispetto ai ricavi attesi, che deriveranno dai risultati sportivi effettivamente conseguiti in Italia e in Europa.

Obiettivo di Juventus è consolidare il trend di miglioramento dei risultati economici evidenziato nel corso degli ultimi tre esercizi.

Commercial Register No.64236277 Legal notes | Credits