Cushman & Wakefield(69,33% del capitale sociale tramite EXOR S.A.)


I dati di seguito esposti e commentati sono desunti dalla situazione contabile consolidata al 30 giugno 2012 di C&W Group predisposta in base agli IFRS, se non diversamente indicato.

Si ricorda che una parte significativa dei ricavi di C&W Group è caratterizzata da una forte stagionalità il che determina difficoltà nel confrontare i dati finanziari e i risultati gestionali su base trimestrale. Storicamente tale stagionalità ha comportato ricavi, risultati operativi, risultati netti e flussi finanziari delle attività operative di C&W Group inferiori nei primi due trimestri e superiori nel terzo e quarto trimestre di ogni anno. La concentrazione dei risultati e dei flussi finanziari nel quarto trimestre è dovuta ad un interesse generalizzato degli operatori a concludere le transazioni sul fine anno.

    Variazioni  
$  milioni I Sem 2012 I Sem 2011 Restated (a) Assolute % I Sem 2011 Pubblicato
Ricavi netti (Commissioni e costi per servizi) (A) 678,2 703,5 (25,3) (3,6) 703,5
Rimborsi di costi sostenuti per conto terzi (B) 228,3 180,9 47,4 26,2 180,9
Ricavi lordi (A+B) 906,5 884,4 22,1 2,5 884,4
EBITDA 16,6 31,2 (14,6) (46,8) 8,6
Utile (perdita) operativa (2,8) 11,6 (14,4) n.s. (11,0)
Utile (perdita) consolidata attribuibile ai Soci della Controllante  (18,4) (11,5) (6,9) 60,0 (27,5)
a) Dati rideterminati a seguito della modifica dei criteri, a partire dal gennaio 2012, relativi alla contabilizzazione degli oneri per piani di incentivazione a favore dei dipendenti e degli oneri per "commission bonus program" a favore dei Brokers. Prima di queste modifiche, la Società contabilizzava gli oneri per piani di incentivazione pro-rata temporis a quote costanti in ciascun trimestre sulla base degli oneri stimati per l’intero esercizio e determinava gli oneri per “commission bonus program” come percentuale sui ricavi dell’esercizio precedente dell’attività da “Leasing” e da “Capital Markets”. A partire dal 1° gennaio 2012 gli oneri relativi ai piani di incentivazione sono determinati sulla base dell’EBITDA effettivamente conseguito e calcolato prima dei piani di incentivazione, mentre gli oneri per “commission bonus program” sono determinati sulla base dei ricavi e degli incassi effettivi del periodo di riferimento.
$ milioni 30.06.2012 31.12.2011 Variazioni
Patrimonio netto attribuibile ai Soci della Controllante 758,2 779,1 (20,9)
Posizione finanziaria netta consolidata (147,3) 9,0 (156,3)

Nel primo semestre 2012 C&W Group ha compiuto notevoli progressi nell’attuazione del piano strategico a lungo termine investendo in nuovi professionisti di talento e puntando a crescere attraverso mercati e linee di servizi di rilevanza strategica. Per sviluppare ulteriormente i propri ricavi ricorrenti, sono state particolarmente ampliate le attività nei “Corporate Occupier & Investors Services” (“CIS”): nel primo semestre 2012 la società ha così ottenuto importanti incarichi da parte di clienti in tutto il mondo – tra cui Kraft, Unilever e Symantec – e ha conseguito un incremento del 20% dei propri ricavi in questo specifico segmento negli Stati Uniti.

Oltre a questi incarichi, inclusi le Facilities and Project Management per Kraft di 4,1 milioni di square-feet negli Stati Uniti e in Canada, C&W Group ha:

  • rappresentato Salesforce.com nella locazione di 401.786 square feet nel quartiere finanziario di San Francisco, il più grande contratto di locazione di uffici a lungo termine firmato nell'area in più di un decennio;
  • assistito Burberry, marchio inglese molto conosciuto, per il pre-contratto di 127.000 square feet, una delle più significative transazioni del 2012 nel centro di Londra;
  • organizzato, per conto della Bank of America, la vendita di 100 Federal Street Tower a Boston per $610 milioni, una delle più grandi operazioni di vendita immobiliare negli Stati Uniti;
  • completato la vendita del Monetary Court in Jardine Lookout e la vendita del Kowloon Commercial Centre a Kowloon, due delle più grandi transazioni effettuate a Hong Kong nel 2012;
  • acquisito in Francia per la società PURetail fund una proprietà commerciale;
  • si è classificata terza nel National Real Estate Investor's Top Brokerages; e 
  • ha vinto il Real Estate Board di New York Most Ingenious Deal of the Year Award per l’organizzazione della locazione del “One World Trade Center” (1 milione di square feet) alla Conde Nast per conto dell'Autorità Portuale di New York e del New Jersey.

Inoltre, successivamente al termine del secondo trimestre 2012 la Società ha annunciato un accordo con Cousins Properties Incorporated per acquisire servizi nella città di Atlanta e Dallas. L’attività di “Client Services Group (CSG)” fornisce servizi ai proprietari di uffici di pregio, servizi di “Leasing”, Property Management”, e  “Project Management” nelle città di Atlanta e Dallas. In base ai termini dell'accordo, circa 128 professionisti, passeranno dalla “Cousins Properties Incorporated” a Cushman & Wakefield, apportando professionalità nel settori di “Investor Services” e “Leasing” in due aree geografiche di interesse strategico.

Per quanto riguarda i risultati finanziari per il primo semestre 2012, C&W Group ha registrato ricavi lordi in crescita del 2,5% (+4,9% se si esclude l’effetto cambio), mentre i ricavi netti sono diminuiti del 3,6% (1,1% se si esclude l’effetto cambio). La diminuzione dei ricavi, parzialmente compensata dal decremento delle spese operative di $7,9 milioni (1,9%), ha comportato una diminuzione dell’EBITDA ($16,6 milioni) di $14,6 milioni, e un incremento della perdita attribuibile ai soci della controllante ($18,4 milioni) di $6,9 milioni.

I ricavi lordi sono aumentati di $22,1 milioni (2,5%) attestandosi a $906,5 milioni nel primo semestre 2012 ($884,4 milioni nel primo semestre 2011), al netto dell’effetto cambio negativo per $20,1 milioni.

I ricavi netti sono diminuiti di $25,3 milioni (3,6%) attestandosi a $678,2 milioni nel primo semestre 2012 ($703,5 milioni nel primo semestre 2011), l’effetto cambio negativo è stato pari a $18,1 milioni.

La performance dei ricavi netti del primo semestre 2012 rispetto al primo semestre 2011, riflette la costante crescita dei “Corporate Occupier & Investors Services” (“CIS”) e “Valuation & Advisory” (“V&A”) in tutte le aree geografiche. Tale crescita è stata compensata dal calo dell’attività da “Leasing” e “Capital Market” che riflettono un rallentamento dell’attività derivante da una persistente incertezza che influenza le condizioni economiche globali e dalla preoccupazione circa la capacità dell’Europa di risolvere il problema del debito sovrano.

Di seguito è evidenziata la ripartizione dei ricavi lordi e dei ricavi netti per area geografica.

      Variazioni
$ milioni I Sem 2012 I Sem 2011 Assolute %
Americhe 663,5 648,7 14,8 2,3
EMEA 184,0 175,9 8,1 4,6
Asia 59,0 59,8 (0,8) (1,3)
Ricavi lordi 906,5 884,4 22,1 2,5
Americhe 490,3 502,0 (11,7) (2,3)
EMEA 142,8 153,9 (11,1) (7,2)
Asia 45,1 47,6 (2,5) (5,3)
Ricavi netti 678,2 703,5 (25,3) (3,6)

Le Americhe, che includono gli Stati Uniti, il Canada e l'America Latina, rappresentano il 73,2% dei ricavi lordi e il 72,3% dei ricavi netti del primo semestre 2012 contro il 73,3% e il 71,4% dei ricavi lordi e dei ricavi netti del primo semestre 2011.

L'EMEA ha generato, rispettivamente, il 20,3% e il 21,1% dei ricavi lordi e dei ricavi netti del primo semestre 2012 contro il 19,9% e il 21,9% dei ricavi lordi e dei ricavi netti del primo semestre 2011.

L'Asia ha generato, rispettivamente, il 6,5% dei ricavi lordi e il 6,6% dei ricavi netti del primo semestre 2012 contro il 6,8% dei ricavi lordi e dei ricavi netti del primo semestre 2011.

I servizi offerti da “Leasing”, “Corporate Occupier & Investor Services”, “Capital Markets”, “Valuation & Advisory” e “Global Business Consulting” hanno generato rispettivamente il 51,6%, il 23,4%, il 12,1%, l’11,9% e l’1,0% dei ricavi netti del primo semestre 2012 contro il 52,8%, il 20,7%, il 14,2%, il 10,9% e l’1,4% dei ricavi netti del primo semestre 2011.

Dal punto di vista delle tipologie di servizi, il calo dei ricavi netti del primo semestre 2012 deriva principalmente dalla diminuzione dei ricavi da “Leasing” (-$21,5 milioni, pari al 5,8%) e da “Capital Markets” (-$17,8 milioni, pari al 17,8%), principalmente nell’area Americhe e EMEA derivante dal rallentamento economico e, in minor misura, da “Global Business Consulting” (-$2,6 milioni, pari al 27,2%) principalmente in America ($3,1 milioni, pari al 63,9%) parzialmente compensati dalla crescita sostenuta dei ricavi da “Corporate Occupier & Investor Services”  e da “Valuation & Advisory” che hanno visto un incremento dei ricavi totali di $12,9 milioni (8,9%) e $3,8 milioni (4,9%), rispettivamente. La diminuzione delle transazioni è testimoniata dalla contrazione negli Stati Uniti dell’attività da Leasing di $17,3 milioni (6,9%), da Capital Markets di $8,6 milioni (15,3%) e nell’area EMEA rispettivamente di $9,3 milioni (15,9%) e di $4,2 milioni (13,9%). L’incremento dei ricavi da “Corporate Occupier & Investor Services” è stato principalmente generato dagli incrementi nei segmenti di business “Facilities Management” e “Property Management” in tutte le aree geografiche. I ricavi da “Corporate Occupier & Investor Services” includono inoltre i ricavi della Società Corporate Occupier Solution Limited, di cui è stato acquisito il rimanente 50% del capitale il 30 Aprile 2011.

Le commissioni passive, pari a $224,4 milioni nel primo semestre 2012, sono diminuite di $10,3 milioni (4,4%) rispetto al dato di $234,7 milioni del primo semestre 2011, principalmente a causa dei minori ricavi da “Leasing”, “Capital Markets” e “Global Business Consulting”. L'incidenza delle commissioni passive sui ricavi netti negli Stati Uniti nel primo semestre 2012 si è attestata al 48,6% in diminuzione rispetto al 49,1% del primo semestre 2011.

I costi per servizi resi ai clienti, pari a $48,1 milioni nel primo semestre 2012, sono aumentati di $7,3 milioni (17,9%) rispetto al dato del primo semestre 2011 pari a $40,8 milioni. La variazione è principalmente attribuibile agli incrementi in EMEA (+$3,3 milioni), America Latina (+$4,7 milioni), Stati Uniti (+$0,3 milioni) e Canada (+$0,1 milioni), parzialmente compensati dal decremento in Asia (-$1,1 milioni) dovuti sostanzialmente all’acquisizione del rimanente 50% del capitale della società Corporate Occupier Solution Limited effettuato nel mese di aprile 2011 per quanto riguarda l’area EMEA e ai più alti ricavi da “Corporate Occupier & Investor Services”.

Nel primo semestre 2012 le spese operative sono diminuite di $7,9 milioni (1,9%) attestandosi a $408,5 milioni, contro $416,4 milioni del primo semestre 2011.

Il risultato operativo del primo semestre 2012 è negativo per $2,8 milioni, con una variazione di $14,4 milioni rispetto all’utile operativo di $11,6 milioni del primo semestre 2011.

Le altre spese nette (che non sono incluse nel risultato operativo) sono diminuite di $1,3 milioni (19,4%) attestandosi a $5,4 milioni nel primo semestre 2012, contro $6,7 milioni del primo semestre 2011 che includeva oneri non ricorrenti per $3,6 milioni, il decremento è principalmente dovuto a minori spese di gestione causato dalla cancellazione di accordi a partire dal 1° gennaio 2012, parzialmente compensate da maggiori oneri per differenze cambio e dalla variazione negativa dell’adeguamento della passività verso Azionisti di Minoranza.

Gli interessi passivi ammontano a $4,1 milioni nel primo semestre 2012, in diminuzione di $8,3 milioni (66,9%) rispetto al dato del primo semestre 2011, pari a $12,4 milioni che includeva interessi passivi non ricorrenti per $4,8 milioni. La diminuzione è principalmente attribuibile al minor costo dell’indebitamento che ha beneficiato delle migliori condizioni ottenute con la nuova linea di credito perfezionata nel secondo trimestre 2011.

La diminuzione del risultato operativo, parzialmente compensata dal miglioramento delle altre spese nette e degli interessi passivi ha generato una diminuzione del risultato prima delle imposte sul reddito di C&W Group di $4,8 milioni (64,0%), attestandosi a $12,3 milioni nel primo semestre 2012 contro $7,5 milioni nel primo semestre 2011.

Le imposte sul reddito sono aumentate di $2,2 milioni (55%) attestandosi a $6,2 milioni nel primo semestre 2012 contro $4,0 milioni del primo semestre 2011, principalmente a causa di maggiori utili generati negli Stati Uniti, parzialmente compensati da maggiori perdite generate all’estero, e dall’applicazione di diverse aliquote fiscale negli Stati Uniti e negli altri paesi e dalla mancata contabilizzazione di benefici fiscali. Le imposte sul reddito contabilizzate nel primo semestre 2012 hanno rappresentato un’aliquota fiscale teorica pari al 50,4% nel primo semestre 2012 e al 53,3% nel primo semestre 2011.

L’utile consolidato, attribuibile ai Soci della Controllante del primo semestre 2012 risulta negativo per $18,4 milioni, con una variazione di $6,9 milioni, rispetto al risultato negativo del primo semestre 2011 pari a $11,5 milioni.

La posizione finanziaria netta diminuisce di $31,8 milioni, passando da un saldo negativo al 30 giugno 2011 di $115,5 milioni ad un saldo negativo di $147,3 milioni al 30 giugno 2012.

C&W Group resta focalizzato sul raggiungimento dei suoi obiettivi; per quanto concerne le aspettative per il 2012 si prevede un’ulteriore crescita dei ricavi e dell’EBITDA rispetto al 2011. E’ confermata la cautela circa l’andamento dell’economia globale a causa della crisi finanziaria e delle incertezze in Europa che rendono i principali protagonisti del mercato immobiliare conservatori e avversi al rischio e limitano la crescita globale.

Nel secondo trimestre 2012, i ricavi lordi sono diminuiti meno dell’1%, o aumentati del 3,2% se si esclude l’effetto cambio, rispetto al secondo trimestre 2011, attestandosi a $503,7 milioni ($504,4 milioni nel medesimo periodo del precedente anno). I ricavi netti del periodo sono diminuiti del 6,1% o 2,6% se si esclude l’effetto cambio, attestandosi a $381,6 milioni ($406,3 milioni nel secondo trimestre del 2011). La leggera diminuzione riflette il rallentamento dell’attività transazionale derivante da una continua incertezza che impatta le condizioni economiche globali, e quindi il mercato immobiliare. Nel secondo trimestre 2012 le spese operative sono diminuite di $21 milioni(-9,3%) attestandosi a $206,0 milioni ($227,0 milioni nel secondo trimestre 2011). Il risultato operativo, nel secondo trimestre del 2012, C&W Group aumenta di $1,2 milioni (5,9%) attestandosi a $21,4 milioni nel secondo trimestre 2012 ($20,2 milioni nel secondo trimestre 2011), tale miglioramento deriva largamente dalla diminuzione di alcuni costi operativi, compensata da minori ricavi netti. Inoltre la riduzione delle spese non operative contribuisce al miglioramento dell’EBITDA di $2,6 milioni (9,5%) che ammonta a $30,1 milioni nel secondo trimestre 2012 ($27,5 milioni nel secondo trimestre 2011). Con la crescita del risultato operativo e dell’EBITDA e la riduzione degli interessi passivi, parzialmente compensata da un incremento della fiscalità, C&W Group migliora il risultato attribuibile ai Soci della Controllante di $4,6 milioni, pari a $6,8 milioni nel secondo trimestre 2012 ($2,2 milioni nel secondo trimestre 2011).

Commercial Register No.64236277 Note legali | Credits