Juventus

(63,77% del capitale sociale)

 

 

 

 

 

Di seguito sono esposti e commentati i dati del terzo trimestre 2011/2012 (corrispondente al periodo
1/1-31/3/2012) di Juventus Football Club S.p.A. desunti dal Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2012.

  III Trimestre  
€ milioni 2011/2012 2010/2011 Variazioni
Ricavi operativi 65,9 52,4 13,5
Risultato operativo (3,3) (3,1) (0,2)
Risultato netto (4,9) (3,9) (1,0)
 
€ milioni 31.03.2012 30.06.2011 Variazioni
Patrimonio netto 73,5 (5,0) 78,5
Posizione finanziaria netta (96,0) (121,2) 25,2

Per una corretta interpretazione dei dati si ricorda che l’esercizio sociale di Juventus non coincide con l’anno solare ma copre il periodo 1° luglio – 30 giugno, che è quello di svolgimento della stagione sportiva.

L’andamento economico è caratterizzato da una forte stagionalità tipica del settore di attività, determinata essenzialmente dal calendario degli eventi sportivi e dalle fasi della Campagna Trasferimenti dei calciatori; pertanto i dati trimestrali non possono rappresentare la base per proiezioni riferite all’intero esercizio.

La perdita del terzo trimestre 2011/2012 è pari a € 4,9 milioni, superiore di € 1 milione rispetto alla perdita del corrispondente periodo dell’esercizio precedente (-€ 3,9 milioni); la variazione deriva sostanzialmente da maggiori ricavi da gare (+€ 5,9 milioni) e da maggiori proventi della gestione calciatori (+€ 6,9 milioni). Tali variazioni positive sono state parzialmente compensate da maggiori costi del personale tesserato (-€ 6,6 milioni), da maggiori ammortamenti diritti calciatori (-€ 4,7 milioni), da maggiori ammortamenti su altre immobilizzazioni (-€ 1,1 milioni) e infine, da maggiori oneri finanziari (-€ 1,1 milioni).

Il patrimonio netto al 31 marzo 2012 è positivo per € 73,5 milioni, in aumento rispetto al saldo negativo di € 5 milioni al 30 giugno 2011 per effetto dell’integrale sottoscrizione dell’aumento di capitale (+€ 118,6 milioni, al netto dei relativi costi) e di altre variazioni nette.

La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2012 è negativa per € 96 milioni, in miglioramento di € 25,2 milioni rispetto al saldo negativo di € 121,2 milioni del 30 giugno 2011. La variazione positiva di € 25,2 milioni deriva dall’introito dell’aumento di capitale (+€ 118,6 milioni, al netto dei relativi costi), dagli esborsi netti delle Campagne Trasferimenti (-€ 53,4 milioni), dai residui investimenti nello Juventus Stadium e in altre immobilizzazioni (-€ 24,2 milioni) e da altre variazioni nette (-€ 15,8 milioni).

 

Fatti di rilievo

Campagna Trasferimenti – seconda fase
Le operazioni perfezionate nella seconda fase della Campagna Trasferimenti 2011/2012, svoltasi dal 3 al 31 gennaio 2012, hanno comportato complessivamente un aumento del capitale investito di € 12,6 milioni derivante da acquisizioni per € 12,8 milioni e cessioni per € 0,2 milioni (valore contabile netto dei diritti ceduti).
Le plusvalenze nette generate dalle cessioni avvenute nella seconda fase della Campagna Trasferimenti 2011/2012 sono state pari a € 9,2 milioni. Inoltre, gli acquisti e le cessioni a titolo temporaneo determinano oneri netti per € 2 milioni.
L’impegno finanziario netto complessivo (inclusi oneri accessori capitalizzati nonché oneri e proventi finanziari impliciti su incassi e pagamenti dilazionati) ammonta a € 5,3 milioni, così ripartiti: +€ 4,7 milioni nell’esercizio in corso, +€ 1 milione nell’esercizio 2012/13, -€ 0,1 milioni nell’esercizio 2013/14 e -€ 0,3 milioni nell’esercizio 2014/15.

Risultati dell’aumento di capitale
Il 30 gennaio 2012 si è conclusa con l’integrale sottoscrizione l’offerta in opzione delle azioni ordinarie di nuova emissione di Juventus Football Club S.p.A. relative all’aumento di capitale di € 119.964.543,21 deliberato dall’Assemblea straordinaria degli Azionisti del 18  ottobre 2011.
Nel periodo compreso tra il 19 dicembre 2011 e il 18 gennaio 2012 sono stati esercitati n. 176.124.107 diritti di opzione e quindi sottoscritte complessivamente n. 704.496.428 nuove azioni, pari all’87,4% del totale delle azioni offerte (n. 806.213.328), per un controvalore di € 104.829.068,49.
I restanti n. 25.429.225 diritti di opzione non esercitati sono stati integralmente venduti in Borsa tra il 23 e il 27 gennaio 2012, ai sensi dell’art. 2441, comma 3, codice civile. Il 30 gennaio 2012 ne sono stati esercitati n. 24.520.798 per sottoscrivere n. 98.083.192 nuove azioni, al prezzo unitario di € 0,1488, di cui € 0,1388 a titolo di sovrapprezzo, per un controvalore di € 14.594.778,97 (di cui n. 34.306.760 nuove azioni sottoscritte da EXOR S.p.A. per un controvalore di € 5.104.845,89).
Le residue n. 3.633.708 nuove azioni, corrispondenti a n. 908.427 diritti non esercitati, sono state infine sottoscritte dall’azionista EXOR S.p.A. in base agli impegni già assunti, per un controvalore di € 540.695,75.
Il nuovo capitale sociale di Juventus Football Club S.p.A. ammonta quindi a € 8.182.133,28 ed è rappresentato da n. 1.007.766.660 azioni ordinarie, senza valore nominale.

Nuova sponsorizzazione
Il 6 aprile 2012 Juventus Football Club S.p.A. ha sottoscritto un accordo (Memorandum of Understanding) con Fiat S.p.A. per la sponsorizzazione della maglia da gioco nelle prossime tre stagioni.
Dal 1° luglio 2012 il Gruppo Fiat diventerà quindi l’unico sponsor di maglia di Juventus, per tutte le competizioni, a fronte di un corrispettivo fisso complessivo di € 35 milioni, oltre alla fornitura di vetture del gruppo. Nella prossima stagione sportiva 2012/2013 comparirà sulle maglie da gioco il marchio Jeep.
L’accordo prevede inoltre l’attribuzione al Gruppo Fiat del diritto di sfruttamento dell’immagine di Juventus, tra cui l’uso dei propri marchi sull’abbigliamento tecnico di tutte le squadre del club e molteplici altre possibilità di partnership in svariati campi.

Stagione sportiva
La Prima Squadra ha vinto il Campionato di Serie A 2011/2012 (30° scudetto della propria storia) ed ha acquisito l’accesso diretto al Group Stage della prossima UEFA Champions League 2012/2013.

 

 

 

Commercial Register No.64236277 Note legali | Credits